Categorie
traduzioni

Il bluff, di Jules Verne

260px-Hudson_river_from_bear_mountain_bridgeUn uomo di media statura, con una testa enorme, ornato da due cespugli ardenti di baffi rossi, vestito con un lungo redingote a doppio collo, con un cappello da gaucho a tesa larga, arrivò a corto di fiato sulla banchina, quando il ponte mobile era appena stato ritirato. Gesticolava, si dimenava, gridava, senza preoccuparsi delle risate dalla folla raccolta attorno a lui.

“Ehi! Voi del Kentucky! … Per mille diavoli! Ho prenotato il posto, mi sono registrato, ho pagato, e mi lasciate a terra! … Per mille diavoli! Capitano, vi riterrò responsabile davanti al Gran Giurì e ai suoi funzionari”.

“Mi dispiace per i ritardatari!” esclamò il capitano cavalcando uno dei tamburi. “Dobbiamo arrivare a una determinata ora, e la marea comincia a perdere”.

“Per mille diavoli!” urlò ancora l’uomo, “Otterrò centinaia di migliaia di dollari di risarcimento! … Boby”, esclamò, rivolgendosi a uno dei due neri che lo accompagnavano, “occupati dei bagagli e corri all’hotel, mentre Dacopa rimedia una scialuppa per raggiungere quel dannato Kentucky”.

“È inutile”, gridò il capitano e ordinò di mollare l’ultimo ormeggio.

“Forza! Dacopa!” fece l’uomo, incoraggiando il suo negro.

Quello si impadronì del cavo nel momento in cui il piroscafo lo stava ritirando e con energia ne avvolse l’estremità su uno degli argani del molo. Nel mentre, l’ostinato viaggiatore si buttò in una barca tra gli applausi della folla e, con qualche colpo di remo, raggiunse le scale del Kentucky. Si lanciò sul ponte, corse dal capitano e l’interpellò risoluto, facendo da solo più scalpore di dieci uomini e parlando con la volubilità di venti comari.

Il capitano non fu in grado di piazzare un singolo pretesto e vedendo comunque che il viaggiatore aveva fatto atto di possesso, decise di non preoccuparsi. Riprese il suo megafono e si diresse verso la macchina.

(Traduzione di Rossella Monaco)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.